Accedi
Vaccini e minorenni: cosa fare in caso di dissenso fra genitori e figli

1.   I vaccini e gli avvocati

2.   La giurisprudenza e le vaccinazioni anti-Covid19

3.   Il dissenso fra i genitori circa la vaccinazione Covid-19 nella famiglia unita

4.   Il dissenso fra i genitori circa la vaccinazione Covid-19 nella famiglia disaggregata

5.   Il rispetto della volontà del minore, anche se in contrasto con quella dei suoi genitori

 

 

1. I vaccini e gli avvocati

 

Da qualche mese, i mass media ci sottopongono frequentemente casi di minori che, contro il volere di entrambi o di uno solo dei genitori, vogliono sottoporsi alla vaccinazione contro il Covid.

Il buon senso vorrebbe che i genitori trovassero un accordo fra di loro sulle scelte di salute dei propri figli o, quantomeno, sull’affidare tali scelte, in caso di disaccordo, al pediatra di base o di fiducia.

Purtroppo, però, la casistica ci dimostra che tale buon senso manca e quindi noi avvocati ci troviamo a dover assistere i nostri clienti anche in tali casi.

E purtroppo, come succede sempre più spesso, noi avvocati siamo costretti a districarci fra tutta una serie di norme procedurali, al fine di trovare lo strumento processuale da utilizzare per tutelare i nostri clienti.

Da queste amare constatazioni, nasce l’esigenza di un nuovo “prontuario” degli strumenti da utilizzare in questi casi, distinguendo quelli in cui il nostro cliente sia uno dei genitori che, in contrasto con l’altro, voglia vaccinare il proprio figlio minorenne; dal caso – ancora più delicato - in cui chi voglia vaccinarsi, nel dissenso di entrambi i propri genitori, sia proprio il minorenne.