Accedi
Il divieto di avvicinamento di cui all'art. 282-ter c.p.p.: nota alla sentenza Cassazione Penale, Sez. V, 12 ottobre 2020, n. 28393

Cassazione Penale, Sez. V, 12 ottobre 2020, n. 28393

Presidente Dott. SABEONE Gerardo

Relatore DE GREGORIO Eduardo

 

In tema di reati contro la persona, il divieto di avvicinamento di cui all'art. 282-ter c.p.p. può essere esteso anche con riguardo a soggetti diversi dalla persona offesa, a condizione che siano indicate le specifiche ragioni che giustificano le aggiuntive limitazioni alla libertà di circolazione dell'obbligato, dovendosi contemperare le esigenze di tutela della vittima con quelle di salvaguardia dei rapporti esistenti tra i soggetti terzi e l'indagato.

 

Sommario: I. La vicenda processuale; II. Ratio della norma; III. Necessaria indicazione delle esigenze di tutela per l’estendibilità del divieto ai prossimi congiunti della persona offesa; IV. Spunti di riflessione conclusivi.